Letti ortopedici

Letti ortopedici Chieti

Questi prodotti sono progettati per migliorare la comodità dei degenti, facilitare il movimento, permettere un sonno riposante e anche per consentire ad eventuali fili e tubi di essere connessi correttamente al fisico e ai macchinari di monitoraggio.

Vediamo quali sono le differenze tra i diversi letti ospedalieri.

  • Letti a manovella: questi prodotti si azionano manualmente tramite una manovella che si può muovere per sollevare la parte superiore o inferiore del letto o tutto l’insieme. In questo modo il paziente può sollevare, per esempio, schiena e testa oppure gli arti inferiori.Questa soluzione è sicuramente la più economica, ma anche quella maggiormente difficile da gestire per chi ha problemi di mobilità e non può usare le proprie mani e la propria forza per sollevare e regolare il materasso. Per questo motivo sconsigliamo l’uso ad anziani e disabili che vivono da soli, mentre sicuramente questi articoli sono i più diffusi e utili negli ospedali, dove è sempre presente un infermiere e o un Oss.
  • Esistono poi i letti elettrici, che possono essere regolati tramite un motore elettrico collegato ad un tasto o un interruttore da sollevare o abbassare comodamente per cambiare la posizione del materasso. È altrettanto possibile sollevare l’intero letto o abbassarlo, per facilitare la discesa. Esistono addirittura degli ausili che accompagnano la persona per permettergli di trasferirsi in una sedia a rotelle o mettersi in posizione eretta.
Date

8 Luglio 2015

Category

prodotti